Sicurezza in cantiere e Superbonus 110% 

Non rispettare le norme sulla sicurezza in cantiere può comportare la perdita del beneficio fiscale del Superbonus. 

La responsabilità della tutela dei lavoratori ricade sempre sul Committente: egli, infatti, ha il compito dinominare il Responsabile dei lavori che, a sua volta, nominerà il Coordinatore per la Sicurezza in caso siano presenti più imprese in cantiere.

Sicurezza in cantiere: chi se ne occupa?

Come anticipato in precedenza, Qualsiasi cantiere temporaneo o mobile è soggetto alle norme di cui al Titolo IV del TUSL che all’art. 90 definisce gli obblighi del committente o del responsabile dei lavori.

La responsabilità della tutela dei lavoratori in cantiere è a carico del Committente e viene stabilito dal Testo Unico per la Sicurezza (D.Lgs. 81/08). Tuttavia, il committente è solito nominare il Responsabile dei lavori. Quest’ultimo rispetta i principi e le misure generali di tutela di cui all’articolo 15 del TU81/08 nelle fasi di progettazione dell’opera e valuta i rischi dei lavoratori presenti in cantiere.

Quando nel cantiere sono presenti più imprese, si deve nominare il coordinatore per la progettazione e il coordinatore per l’esecuzione dei lavori.

Sicurezza in cantiere e detrazioni fiscali

Per usufruire del Superbonus 110% è necessario rispettare a pieno le norme previste dalla legge

L’art. 4, comma 1, lettera d) del Decreto MEF 18 febbraio 1998, n. 41 prevede, infatti, che le detrazioni fiscali non possono essere fruite in caso di violazione delle norme in materia di tutela della salute e della sicurezza sul luogo di lavoro nei cantieri, nonché di obbligazioni contributive accertate dagli organi competenti e comunicate alla direzione regionale delle entrate territorialmente competente.

Per evitare di perdere la possibilità di usufruire questo bonus è bene analizzare tutti i rischi e definire con anticipo le misure organizzative, preventive e protettive. Sicuramente per pianificare l’organizzazione, ridurre e attenuare gli effetti dannosi sulla salute dei lavoratori e rispettare tutti i parametri gestiti dalla legge, la soluzione migliore è nominare un Coordinatore Sicurezza Cantieri Temporanei e mobili.

Leave a Comment